Il Nostro Metodo di Insegnamento dello Spagnolo

Il Nostro Metodo2019-03-22T09:45:59+00:00

Spanish School Director Daphne

Ciao, mi chiamo Daphne

Sono la direttrice accademica della FU International Academy Tenerife (FUIA). Desidero presentarti il nostro metodo per insegnarti la lingua spagnola.

Quando la FU International Academy aprì i battenti nel 2000, non esisteva alcun metodo. La scuola assumeva e licenziava gli insegnanti in base alla domanda di insegnamento della lingua spagnola a Tenerife. Ci siamo affidati totalmente al loro metodo di insegnamento.

Quando Frank Sellingsloh è diventato direttore della scuola nel 2004, tutto è cambiato. Il suo primo obiettivo è stato quello di far accreditare la scuola da parte dell’INSTITUTO CERVANTES, cosa avvenuta solo un anno dopo, nel 2005. Per arrivarci, abbiamo dovuto rispettare molte procedure di controllo di qualità, per lo più legate ai metodi e alla metodologia di insegnamento.

Dal 2005 abbiamo costantemente migliorato questi aspetti specifici e siamo stati in grado di elaborare il nostro sistema basato sulla nostra esperienza. Abbiamo innalzato il livello di qualità degli insegnanti e aggiornato continuamente le nostre tecniche di insegnamento. Scambiamo inoltre regolarmente le nostre conoscenze tra i membri del gruppo di insegnanti.

Per esperienza, sappiamo che l’unico modo per prepararti a comunicare efficacemente in spagnolo è coinvolgerti in lezioni interattive e comunicative. Lo facciamo attraverso una serie di tecniche di insegnamento comprovate, insieme ai materiali didattici e alla tecnologia di apprendimento più aggiornati.

Spanish School Director Frank

Ecco come scegliamo il corso più appropriato per te

A FUIA, prestiamo attenzione ad ogni dettaglio dal momento in cui i partecipanti prenotano un corso con noi.

Prima di arrivare a scuola, hai l’opportunità di fare un test di posizionamento. I risultati sono il nostro punto di riferimento iniziale per scegliere il corso corretto per te.

Controlla il nostro Sistema di Spagnolo a Livelli

Quando si tratta di riunire gli studenti in una classe, applichiamo la “ipotesi di input” di Stephen Krashen in base alla sua teoria sull’acquisizione della seconda lingua.

L’ipotesi di Input

Stephen Krashen ha studiato come impariamo una seconda lingua.

Nei nostri corsi adottiamo la sua teoria, oltre ai nostri altri metodi e pratiche di insegnamento, per aiutare i nostri studenti ad imparare lo spagnolo. Le testimonianze dei nostri studenti mostrano chiaramente come i nostri metodi funzionino, quindi pensiamo che la teoria di Krashen sia la strada giusta!

Dalla nostra vasta esperienza di insegnamento dello spagnolo abbiamo trovato la teoria di Krashen utile per i progressi dei nostri studenti. Anche se sembra complicata in realtà la sua teoria è semplice.

Krashen suggerisce che gli studenti migliorino e progrediscano in una seconda lingua quando ricevono un input uno scalino oltre il proprio livello attuale.

Nella pratica, ciò significa che una volta valutato il livello linguistico di uno studente, gli forniamo materiali leggermente al di sopra del livello attuale per aiutarlo a migliorare più velocemente.

Tuttavia, crediamo anche che ogni individuo abbia esigenze di apprendimento specifiche. Quindi adattiamo tutti i nostri corsi affinché soddisfino i nostri studenti.

Adottiamo questo metodo per aiutare gli studenti ad imparare lo spagnolo ad un ritmo ottimale, ma se riteniamo che qualcuna delle classi che forniamo sia troppo avanzata, rivalutiamo le esigenze degli studenti. Soprattutto, ci assicuriamo che i nostri studenti si sentano a proprio agio e siano soddisfatti dei loro progressi.

Ecco come insegniamo spagnolo

Una volta in classe, seguiamo la “Ipotesi sull’acquisizione-apprendimento” di Krashen. Forniamo un’interazione significativa in spagnolo – comunicazione naturale – in cui ci concentriamo nell’atto comunicativo piuttosto che nella forma.

Ecco perché pratichiamo l’approccio delle 3P

PRESENTAZIONE

Insegnante di spagnolo a lezione

Introduciamo/rivediamo l’obiettivo linguistico della lingua target (5 minuti).

L’insegnante presenta parole o strutture non familiari, fornisce esempi, li scrive alla lavagna, riproduce un dialogo registrato, mostra un video, proietta una presentazione o ti fa leggere un testo scritto. Ciò significa che gli insegnanti forniscono una conoscenza consapevole “della” lingua (“Ipotesi dell’apprendimento” di Krashen).

PRATICA

Studenti che praticano lo spagnolo in classe

Uso controllato della lingua target (10-15 minuti).

Si pratica la nuova lingua usando parole o strutture in modo controllato. Magari completando esercizi scritti, usando la nuova lingua controllata in un lavoro di coppia o di gruppo, esercitandosi in dialoghi in base ad un modello fornito dall’insegnante, ecc.

Durante questa pratica, il sistema di ‘apprendimento’ attiva il sistema ‘monitor o editor’. Il “monitor” agisce in una funzione di pianificazione e correzione quando sono soddisfatte tre condizioni specifiche: 1) lo studente conosce la regola, 2) lo studente ha tempo sufficiente per riflettere, 3) lo studente si concentra sulla forma o sulla correttezza. Il ruolo del “monitor interno” dovrebbe essere minore, essendo usato solo per correggere le deviazioni dal normale discorso parlato e per dare un aspetto più pulito alla parola. (“Ipotesi del monitor” di Krashen)

method of learning spanish

Alcune attività legate all’apprendimento “riguardo” alla lingua sono:

  • Esercizi di ripetizione
  • Indovinelli
  • Costruzione di un dialogo
  • Lacune informative 

PRODUZIONE

elaborazione in spagnolo

Comunicare in modo significativo (25-30 minuti).

Usi il linguaggio che hai imparato per esprimerti più liberamente, ad es. per parlare o scrivere della tua vita e dei tuoi interessi. Esprimerai opinioni o immaginerai te stesso in diverse situazioni. La produzione può essere orale o scritta.

L’Acquisizione’ è il prodotto di un processo inconscio, molto simile al processo che i bambini subiscono quando acquisiscono la loro prima lingua. Richiede un’interazione significativa nella lingua target – comunicazione naturale – in cui chi parla si concentra non sulla forma del discorso, ma sull’atto comunicativo.

Secondo Krashen, “apprendere” è meno importante di “acquisire” (“ipotesi di acquisizione” di Krashen).

Questi sono esempi di attività legate alla produzione attraverso la comunicazione naturale e l’acquisizione:

  • Dialoghi di vita reale
  • Interviste di coppia-lavoro con informazioni personali
  • Grafici e tabelle personali
  • Classifica delle preferenze – sondaggi di opinione/pareri
  • Fornire informazioni personali su si sè- social networking
  • Attività combinate
  • Giochi interattivi

Ecco come sono le nostre lezioni di spagnolo

I nostri gruppi sono multiculturali e diversificati. Abbiamo adattato il nostro metodo a questo contesto, adottando un approccio orientato all’azione.

Ti vediamo come membro di una società, in cui devi interagire e comunicare per completare le attività quotidiane in molte circostanze e ambienti diversi.

Siamo a conoscenza delle competenze linguistiche, sociolinguistiche e pragmatiche necessarie per completare questi obiettivi nel mondo reale.

studenti internazionali a lezione di spagnolo
Instituto Cervantes Accreditation

I contenuti dei nostri corsi seguono le stesse linee del QCER (Quadro comune europeo di riferimento per le lingue) sviluppato dal Consiglio d’Europa e del piano di studi dell’istituto Cervantes.

Questi due documenti forniscono una base coerente e completa per le linee guida del curriculum, la progettazione di materiali didattici e la valutazione delle competenze.

Nelle nostre lezioni, non dimentichiamo il ruolo chiave che le “variabili affettive” giocano nell’acquisizione di una lingua.

Siamo consapevoli che gli studenti con elevata motivazione, fiducia in se stessi, una buona immagine di sé e un basso livello di ansia avranno più successo nell’acquisire una lingua straniera.

Al contrario, bassa motivazione, bassa autostima e un elevato livello di stress possono attivare il filtro affettivo e creare un blocco mentale (“ipotesi di filtro affettivo” di Krashen).

Ecco il materiale che utilizziamo

I nostri insegnanti si impegnano a offrire attività in aula che siano significative e pertinenti, comunicative e collaborative, apportando un contesto extra-linguistico che ti aiuterà a capire e, quindi, acquisire.

Oltre al nostro libro di testo, utilizziamo materiale didattico che ci aiuta a creare un’atmosfera comunicativa, come ad esempio:

  • Realia

  • Immagini

  • Aiuti Visivi

  • Brochure

  • Annunci, mappe

  • Libri

  • Giochi

  • Attività online, ecc.

Applichiamo il nostro metodo a tutti i nostri corsi. Attraverso anni di esperienza, abbiamo dimostrato la sua efficacia ed efficienza. Le testimonianze dei nostri studenti sono la prova dei nostri risultati.

Leggi tutte le testimonianze!

248 queries in 1,114 seconds.